La Lunigiana | La Mia Lunigiana - Vendita Prodotti Tipici

La Lunigiana

La Lunigiana è un territorio che si estende tra alta Toscana, Liguria di Levante ed Emilia. Il nome deriva dall’antica colonia romana di Luni, che si trova sulla foce del fiume Magra, le cui rovine si possono ancora oggi visitare. Geograficamente aveva una posizione strategica in quanto veniva attraversata dal fiume Magra, dalla Via Francigena (itinerario di pellegrinaggio per Roma e importantissimo collegamento commerciale e militare tra Europa centrale e Mediterraneo), la Via del Sale (che collegava la pianura Padana con il Mar Ligure) e le catene montuose circostanti (Alpi Apuane, Apennino Tosco-Emiliano, Apennino Ligure) facevano da barriera naturale contro eventuali invasioni nemiche. Questa una delle motivazioni per cui la storia della Lunigiana si legò ai marchesi Obertenghi, da cui discendono i Malaspina.

Quindi si possono trovare un’enorme quantità di castelli e borghi fortificati. Inoltre una delle icone il cui significato non è ancora certo sono le statue stele, sculture preistoriche in arenaria che vennero trovate specialmente nei punti chiave di passaggio.

Dal punto di vista geologico ci sono moltissime curiosità. Si possono visitare moltissimi fiumi, torrenti, laghi, boschi totalmente incontaminati, montagne, grotte, canyon, bioparchi, sorgenti di acqua termale.

Per chi desidera soggiornare in Lunigiana esistono molte tipologie di strutture di accoglienza, tra cui agriturismi, B&B, appartamenti per vacanze, camping dove si potranno raggiungere comodamente località turistiche come Portovenere, le Cinque Terre, le cave di Marmo di Carrara, si possono fare attività all’aperto come escursioni a piedi, in bicicletta, a cavallo o visitare Ville signorili o castelli medievali con guide turistiche specializzate.

La Lunigiana è conosciuta non soltanto per la storia l’arte, la cultura e la geografia ma anche per la tradizione enogastronomica. Tra i prodotti tipici locali si trovano i panigacci, i testaroli (Presidio Slow food), le torte d’erbi, la farina di castagne, l’agnello di Zeri (Presidio Slow food), vitigni autoctoni come Pòllera, Vermentino nero, Durella, Albarola. Altro prodotto di pregio è il miele Dop, la Marocca di Casola (Presidio Slow food), le cipolle di Treschietto, il fagiolo di Bigliolo, la mela Rotella…

Scroll Top